Archivio notizie

Analisi infrasettimanale

Pubblicato in Prima Squadra - 2019-09-18 10:55:00

La vittoria che dona nuovo entusiasmo al Riccardi.

Prosegue l'appuntamento analitico riguardante la partita domenicale dei ragazzi di mister Guaitamacchi

Il Bano, davanti al proprio pubblico, ristabilisce il concetto di cuore azulgrana ottenendo il secondo successo alla seconda giornata di campionato.

Non è stato facile reggere la pressione della vigilia: la fiducia e la consapevolezza tecnica hanno dovuto battagliare con la fisiologica dose di timore. D'altronde la partita col Vigevano ha rappresentato l'esordio ufficiale davanti ai nostri tifosi che avevano ancora negli occhi le vicende nefaste dell'anno passato. Nonostante aleggiasse il presentimento di uno scetticismo iniziale gli spalti si sono rivelati da subito calorosi e frementi. 

La squadra sull'onda di questo sostegno sincero ha espresso un calcio fluido e ben orchestrato dominando a lunghi tratti il match. Al 50' di gioco si è rischiato il passivo per una dormita difensiva sulla sinistra ma Ghizzinardi, araldo della Provvidenza, ha sventato la rete ospite di Oviahon reclamando incisività e attenzione dai compagni. 

Di fatti, cinque minuti più tardi, è sorto il gol vittoria ad opera di Marco Farina e la gara non ha più registrato episodi pericolosi a nostro sfavore. 

Tralasciando l'unica sbavatura del 50', che poteva costare caro, la difesa si è mossa con diligenza: da sottolineare la  prestazione eccellente di Bottini. Bene anche la coppia di esterni bassi Pignatiello-Ioance: entrambi vicini al gol di testa su palla inattiva. 

Il centrocampo ha rappresentato la nota sorprendente di giornata: Abate, collocato vertice basso data l'assenza di capitan Mazzucchi, ha interiorizzato al meglio il compito d'impostazione connotandolo di una particolare leggiadria. La linea verde in mediana ha convinto. Martiri in fase di interdizione non ha perso un contrasto mentre Vinci ha avuto modo di sfoggiare tutta la sua classe e instancabile corsa: non a caso è soprannominato "La Gazzella degli Urali" dalla cerchia dei conoscenti e amici. In molteplici occasioni ha fornito verticalizzazioni illuminanti al reparto offensivo. 

L'attacco ha fatto valere tutto il suo peso specifico. Il fuoriclasse Arena ha trovato la via della rete, annullata poi per presunto fuorigioco, e  ha tormentato per 85 minuti la retroguardia avversaria con giocate di una qualità inarrivabile.  Bomber Farina ha dato prova del suo glaciale killer instinct e delle grandi doti da risolutore. Impatto esaltante anche per Gazzaneo che ha colpito un palo nel finale di gara dopo essere subentrato al promettente Spedini

Con Bano-Vigevano possiamo dunque evidenziare il progressivo consolidamento di una coralità d'azione che fa ben sperare. 

Marco Spernicelli

Commenti