Archivio notizie

Commento infrasettimanale

Pubblicato in Prima Squadra - 2019-11-05 22:09:00

A Robbio prestazione convincente e grande spirito di sacrificio.

I ragazzi di Guaitamacchi nell'importante trasferta pavese di domenica scorsa hanno mostrato solidità tattica e un'ottima capacità di adattamento. 

Nel primo tempo la squadra ha imposto le propria logica trovando il doppio vantaggio più che meritato con i monumentali Marco Farina e Lello Arena

Analizzando la rete che ha sbloccato il match al 9' possiamo apprezzare tutta la qualità della manovra antecedente la conclusione. Il lancio di Ghizzinardi viene spizzato da Arena e finisce tra i piedi di Farina che appoggia a Simone Abate, faro splendente del centrocampo. Il regista dopo aver vagliato tutte le opzioni serve di nuovo Arena, bravo nel riproporsi con rapidità; l'attaccante giunto ormai al limite dell'area serve al centro Farina che libera la pregevole conclusione ad effetto che annienta Spatafora. Un'azione ben orchestrata che denota armonia ed intesa.

Al contempo la punizione pittoresca di Marco Arena, valevole per il raddoppio, è il tripudio dell'estetica, un'imposizione individuale che assicura prestigio a tutto il collettivo. 

La completa superiorità azulgrana si è vista,paradossalmente, nel momento di massima difficoltà. quando ormai il tracollo pareva inevitabile.

Infatti ad inizio ripresa Andrea Botturi è stato espulso per somma di ammonizioni costringendo il Bano ad affrontare tutti i secondi 45 con l'inferiorità numerica. Apriamo però una parentesi: l'allontanamento del difensore è frutto di un evidente errore arbitrale, non ravvisato nemmeno dal segnalinee che si trovava ad un passo dal fatto incriminante. Proprio in questi attimi di concitazione ed incredulità il Robbio ha accorciato le distanze con Meneghetti lasciando presagire un epilogo beffardo per i nostri. Ma come abbiamo già anticipato i ragazzi non hanno dato peso alla sconforto reagendo con risolutezza e lucidità. Un plauso alla difesa per la compattezza sfoggiata. 

La vittoria è stata il giusto riconoscimento. Tre punti sudati ma altamente soddisfacenti. 

Marco Spernicelli

Commenti